Club del 27, MTChallenge, Torte biscotti dessert

La mia Pecan Pie per il Club del 27

Pecan pie 5

Pecan pie 1

Ed eccomi in un nuovo pazzo e fantastico gruppo di “svitate” come me, che non amano solo cucire, amano parla, scrivere, fotografare e condividere tutto della cucina e della cultura del cibo.

Mi chiederete “mancava proprio un gruppo così” certo che si rispondo io il Club del 27 non è per tutti, solo le pazze di MTChallenge poteva pensare ad un gruppo che riportasse in auge le vecchie sfide, visto che la rete è così veloce da dimenticare, noi la freghiamo e le riproponiamo.

Solo le menti “diaboliche” di Alessandra, coadiuvata da Ilaria, Francesca e Valentina, potevano lanciarsi in un’impresa simile.

 

17328053_10211064318222081_1676071531_n

Grafica e opera di Francesca Carloni

Dopo un mese di tentennamenti anche io e la mia socia Marianna abbiamo deciso di aderire, ottenendo la tessera n.81.

Il tema del mese di marzo sono le Pie, che adoro salate e dolci, chiuse e no….insomma in tutti i modi.

misspie-262x300

Il mio amore per New York ormai è risaputo, ma forse non sapete che una delle mie torte preferite è la pecan pie e Martha Stewart ne è la maestra incontrastata. Ho i suoi libri a casa e a volte mi rinfranca lo spirito solo sfogliandoli, quindi non potevo che scegliere la pecan pie per debuttare nel Club del 27.

La tradizione vuole che la pecan pie sia stata inventata da cuochi francesi che, stabilitisi a New Orleans, vennero a conoscenza di queste noci tramite i nativi americani. Questi raccoglievano queste noci, che nascevano sugli argini dei fiumi del Texas, macinandole per ricavarne un olio. I cuochi francesi stabilitisi nel sud degli Stati Uniti d’America, iniziarono a lavorare queste noci come un dessert che chiamavano torta trasparente, e che con gli anni sarebbe diventata la popolare pecan pie.

Discordanti sono le informazioni sulle origini del dolce, i tentativi di rintracciare l’origine del piatto, però, non hanno trovato nessuna ricetta in data antecedente al 1886.

Noti libri di ricette, come Fannie Farmer e The Joy of Cooking, non comprendono la ricetta prima del 1940. I creatori dello sciroppo Karo sostengono che la ricetta sia stata inventata nel 1930, grazie ad un nuovo impiego dello sciroppo di mais dalla moglie di un dirigente aziendale.

Una delle prime cose che ho assaggiato appena arrivata a NY è stata proprio la pecan pie, ma la più l’ho mangiata in un piccolo localino a Brookling, scovato quasi per caso gironzolando per il quartiere.

C’è chi l’accompagna con della panna montata, chi con del gelato alla vaniglia, chi come me senza nulla.

e vi dico anche che consumata leggermente fredda è ancora più buona.

Provatela e ne resterete entusiasti.

E quindi ecco a voi la mia Pecan Pien per il Club del 27, ed apprezzate lo sforzo perchè nonostante la dieta (-27 kg) ho voluto esserci ed ho cucinato…ma non ho resistito e un pezzetto me lo sono mangiata. Troppo buonaaaaaaa !!!!

Pecan pie 2

PECAN PIE DI MARTHA STEWART

Per la pasta (teglia bassa da pie o crostata da 18cm diametro)
125 g di farina 00
110 g di burro tagliato a cubetti
120 g di latte o acqua
½ cucchiaino di sale

Per il ripieno
4 uova grandi
240 ml sciroppo di mais chiaro
70 g zucchero di canna
50 g di zucchero semolato
60 g di burro fuso
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1/2 cucchiaino di sale
320 g di noci pecan sgusciate
Panna montata leggermente addolcita, per guarnire (facoltativo)

In una ciotola capiente o nella planetaria unire il sale e la farina.Aggiungere il burro e mescolare fino ad ottenere un composto che assomiglia a sabbia bagnata. Aggiungere il latte e impastare giusto il tempo per amalgamare gli ingredienti e formate una palla.

Avvolgere nella pellicola e farla riposare in frigo per almeno 15 minuti prima di usarla.

Pre-riscaldare il forno a 190°C con la gratella posizionata nella parte più bassa.

Pecan pie 4

Stendete la pasta e posizionatela sulla teglia facendo sbordare le estremità di circa 1 cm. Con le mani infarinate, piegate il bordo su se stesso procedendo per tutta la circonferenza della teglia in modo da formare un bordo, pizzicandolo fra l’indice e il pollice man mano che procedete. Con i polpastrelli create il caratteristico bordo ondulato. Mettete in frigo mentre preparate il ripieno.

In una ciotola capiente sbattere le uova, lo sciroppo di mais, gli zuccheri, il burro, la vaniglia ed il sale fino ad ottenere un compost liscio ed omogeneo. Aggiungere le noci pecan. Versare il composto nella teglia rivestita di pasta, appoggiarla su una teglia da forno e cuocere per circa 40 minuti o fino a quando scuotendo delicatamente la teglia, il ripieno si muove leggermente al centro. Lasciar raffreddare completamente nella teglia, da 5 a 6 ore.

Pecan pie 3

Con questa ricetta partecipo  al Club del 27 (di Marzo) dedicato al Tema del Mese delle Pie.

44 Responses

  1. Questa torta è stata in ballottaggio con quella che poi ho preparato, mi è rimasta la curiosità e prima o poi la proverò anch’io. Complimenti sinceri per la tua 😀

    1. Ciao grazie mille, il mio primo amore è stata lei, anche se le avrei voluto fare tutte.
      Ciao grazie Erica

    1. Grazie cara, poi messa in frigo, le noci sono diventate croccanti….una goduria.
      Ciao Erica

  2. Marooonnnaaaa quel ripieno farebbe resuscitare anche i morti! E’ fa-vo-lo-sa. ne vorrei subito una fetta, anzi meglio due.
    Eh si, sono d’accordo con voi Ilclubdel27, ci voleva proprio 🙂

  3. E’ una tentazione questa tua torta in cui non voglio cadere perchè sono sicura che la mangerei tutta. Che bella quella crosticina di noci!!!

    1. Cadi Tina te ne innamorerai…io l’adoro se non si fosse ancora capito.
      Ciao un abbraccio Erica

  4. Parto da voi, perché la pecan pie la voglio fare da tempo immemore (ma questo lo dico di un po’ troppe ricette) e non ci sono ancora riuscita. E perché le noci pecan mi ricordano immediatamente Il buio oltre la siepe, e di nuovo la Lane cake dello scorso club del 27, come in un giro virtuoso in cui tutto è legato… Sto divagando, volevo solo dire che mi sembra buonissima!! 😀

    1. Cara Alice, ma sai che ho fatto lo stesso pensiero?
      Falla perchè merita
      Un abbraccio a presto
      Erica

  5. Mamma mia che buona la tua versione della pecan pie! Hai ragione questo gruppo è vario e ci si diverte veramente tantissimo! Un bascione e buona settimana

    1. Grazie cara, io l’adoro e la consiglio a tutti….provala.
      Buona settimana anche a te
      Ciao Erica

  6. Vista su Instagram mi sono innamorata! questa sarà la prossima che voglio fare… quella fetta fa una gola!! Bravissima…un abbraccio!

    1. Ciao cara, grazie mille, effetiivamente è molto golosa.
      Ciao alla prossima
      Erica

  7. Tutte le volte che incrocio questa torta mi viene voglia di provarla e poi accade qualcosa per cui non ci riesco…ora basta,la faccio!

    1. Ora basta la DEVI fare, è super golosa e ti mette in pace con i sensi.
      Ciao alla prossima
      Erica

  8. Questa ..Tra le versioni dolci..Era una di quelle che avevo adocchiato una volta uscito l’elenco Delle piane. Perché adoro le noci e dopo aver letto la tua ricetta e aver visto le foto non ho dubbi!!!! Prossimamente la provo!!!! Complimenti per la tua bellissima versione

    1. Cara Lucia, io appena letto l’elenco ho detto la devo fare…è buonissima, quando la farai poi diventerà un’abitudine.
      Un abbraccio
      Ciao Erica

  9. È talmente buona! L’avevo scelta anch’io … l’ho preparata… e mi sono dimenticata le uova nel composto: è strepitosa anche così. Domani la rifarò giusta

  10. Donne Saporiedissapori voi siete stupende!!! E non potevate mancare qui! Ad Erica invidio proprio i 27 kg in meno e pure la Pecan Pie però! Un bacione a tutte e due

    1. Ciao cara, anche se sono a dieta stretta non ho potuto resistere alla Pecan Pie, e una fetta me la sono proprio gustata.
      Un abbraccio a presto
      Erica

  11. io ho provato a grattare lo schermo per vedere di rubare una pecan caramellata…ma niente 🙁
    bellissima e super golosa la tua versione, bravissima

    1. Le noci sopra caramellate era proprio come dici tu….caramelle…..una tira l’altra.
      Alla prossima
      Ciao Erica

  12. Wow.. ero indecisa su questa ricetta poi ho optato per la tarte au chocolat … Ma devo dire che questa ha un ottimo aspetto .. Assolutamente da provare

    1. Certo che alla tarte au chicolat non li si può dire di no!!
      Alla prossima
      Ciao Erica

  13. Bellissima torta, anche se come scritto in un altro commento non amo i dolci con la frutta secca, ma per questo un’eccezione la farei 🙂
    E complimenti per la dieta…so cosa significa:)
    Un abbraccio
    Claudia

  14. Ho una grande voglia di farla, mi piace tantissimo e adesso non ho più scuse, qui c’è una bella versione e la metto in fila, la rifarò molto presto, complimenti siete state molto brave…saluti

  15. Adoro le noci diciamo “normali” e tutti i dolci fatti con esse…figuriamoci questa golosissima Pecan Pie!! Di sicuro la proverò! Bravissima!

    1. Si Caterina lo devi fare perchè se ti piacciono le noci, questa l’adorerai.
      Un saluto, alla prossima
      Erica

  16. allora diciamo che non amo molto i dolci con la frutta secca, ma la Pecan Pie mi ricorda troppo una divertente scena di When Harry Met Sally: quando vidi il film per la prima volta (ormai saranno 28 anni fa circa…), non avevo nemmeno idea di cosa fossero le noci pecan!! 🙂 E ogni volta che mi capita di rivederlo, la pecan pie mi rimane in testa. Cmq, forse non la mangerò mai, ma la tua ha un’aria talmente goduriosa che forse farei un’eccezione…..

    1. Cara Alessia, forse per chi non ama i dolci è veramente troppo “dolce” anche per me….infatti la prossima volta diminuirò la dose di zucchero. Ma se la provi secondo me ti conquisterò ha un bel contrasto morbido-croccante e poi quelle noci sono fantastiche.
      Un abbraccio alla prossima
      Erica

  17. Dovessi averla di fronte sono sicura che, fettina dopo fettina, potrei anche mangiarla tutta. Deve essere strepitosa.

    1. Daniela è proprio l’effetto che fa, io per non rischiare l’ho portata in ufficio per la merenda.
      Un abbraccio
      Erica

  18. adoro le noci pecan… posso immaginare che sapore ha questa torta, davvero divino!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your name *

Your website *

Comments *